© 2012 Jack

Cailotto Dixit

Interrompo la mia serie di recensioni per rendere omaggio ad un grande uomo! Citazioni dalle sue lezioni. Se qualcun altro ne ha da aggiungere le pubblichi nei commenti.

CAILOTTO DIXIT

  • Poi potremmo dire che per il Lemma di Zorn tale insieme è non vuoto, ma questo lo lasciamo ai filosofi.
  • Sono notazioni che trovate in tutti i libri… libri di matematica, naturalmente.
  • Uhm, c’è qualcosa che non va eppure sono sicuro del risultato. Ok, allora esercizio per voi: riscrivere il testo del problema in modo che il risultato venga giusto.
  • (dopo aver sbagliato un conto) Be’ ma ormai dovreste saperlo che ci sono tre tipi di matematici: quelli che sanno contare e quelli che non sanno contare.
  • Queste sono multivariabili, quindi andrebbero sottolineate. Ne sottolineo qualcuna ogni tanto giusto per dare l’idea. Se ce n’è almeno una sottolineata vanno sottolineate tutte, e se non ce n’è nessuna… be’ lo stesso.
  • Questo è un grosso polinomio in multivariabili, un polinomione, anzi un multipolinomione.
  • E ottengo un multiarnese che è lo sviluppo di quel multiaggeggio.
  • Non conoscete il Teorema di Gauss? L’avrete fatto in algebra senza accorgervene.
  • D’ora in poi quando non capite qualcosa vuol dire che ho usato il Teorema di Gauss.
  • (Dopo una marea di conti)… Uhm, eppure a mente mi veniva. Se volete vi scrivo il risultato.
  • (Dopo un conto che non viene)È imbarazzante, ovviamente ho ragione io.
  • Questo punto non ha molto l’aria di appartenere alla curva.
  • Se ho sbagliato i conti questo è il momento di dirmelo.
  • Questo dovrebbe essere il grafico della curva, e se non è questo è un parente stretto.
  • Fattorizzo il determinantone in due determinantini.
  • È un conto che tutti devono saper fare…. tutti i matematici almeno.
  • Questo risultato non è ovvio… e in effetti non è neanche vero.
  • La conclusione è gratis.
  • Speditemi una mail e io la forwardo a Uniweb.
  • Chiedo flessi reali giusto per vederli in faccia.
  • In una cubica tutti si aspettano i vedere la gobbe, ma non tutte le cubiche sono cammelli.
  • X^3 non è un cammello.
  • (dopo due minuti spesi a rispondere a domande riguardo a Uniweb) Ecco, così abbiamo anche fatto l’intervallo.
  • Una parametrizzazione non può andare metà da una parte e metà dall’altra: una retta è una cosa abbastanza, diciamo, rigida.
  • Ho provato stamattina a vedere se ero capace di dimostrare l’invarianza proiettiva della polare: be’ sono capace.
  • Quella con i multiindici è una scrittura artistica.
  • È un’ottima matrice, il suo determinante è zero, si be’ in effetti non è poi tanto ottima.
  • Noi il teorema di Brianchon lo vediamo semplicemente come il duale di Pascal, loro invece li hanno dimostrati indipendentemente. Pensate, Pascal e Brianchon, forse neanche si conoscevano.
  • C’è sempre del razzismo nel fatto che i punti singolari si mettono nell’origine e i flessi si sbattono all’infinito.
  • In natura si trovano solo curve ellittiche con nove flessi.
  • Sto provando a ragionare, perché non mi ricordo queste formule. Poi naturalmente se non mi viene ve lo lascio per esercizio.
  • In realtà non si decide molto al CCS. E nell’unica cosa importante che abbiamo deciso, il passaggio a semestri, abbiamo preso la decisione opposta a quella proposta dagli studenti… però rigorosamente dopo aver ascoltato la loro opinione.
  • Lo scopo di questa parte del corso è di avere strumenti utili a fare i conti senza diventare vecchi.
  • Combattere contro questo tipo di determinanti costituirà circa un terzo del corso.
  • Questa era la cosa facile, e naturalmente è inutile.
  • Allora, per prima cosa… no scusate questa è la zeresima cosa.
  • Direi m*n, ma posso cambiare idea se nella dimostrazione viene fuori qualcosa di diverso.
  • Vi faccio la dimostrazione perché è simpaticissima se mi viene… qualche anno non mi viene.
  • Mi dispiace di non essere riuscito a fare le sezioni euclidee, anche perché hanno eminenti applicazioni pratiche. Ad esempio se avete un prosciutto a forma di iperboloide e volete tagliare delle fette circolari….
  • Viene un polinomietto in y con i coefficientini in K.
  • La domanda è questa: attraverso una sostituzione si può scrivere in modo più semplice una serie formale, o addirittura ridurla a un polinomio? Facciamo l’intervallo così ci pensate.
  • Ho sbagliato? Basta dirlo, invece di guardarmi male.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>