© 2011 Jack Departures

Departures

Titolo: Departures

Trama: Un butel che suona il violoncello (e non dite che vi ho rovinato la sorpresa, basta guarda la locandina qui per capirlo) e non è manco troppo bravo (ecco magari questo non era così scontato dalla foto però, pensate, se uno suona il violoncello da solo in mezzo ad un prato dove nessuno lo sente forse un motivo c’è) suona in un’orchestra che 5 minuti dopo l’inizio del film fallisce. Così si trasferisce in un paesino e cerca un nuovo lavoro. Lo trova e prima di rendersi conto del tipo di lavoro si trova assunto alle dipendenze di uno thanatoesteta che è un modo figo per dire il make-up-artist dei morti. Ecco, non succede altro nel film fondamentalmente…

Voto: 7,5/10. Nonostante la trama sia tutta qui il film è ben girato, le musiche sono carine, e non annoia affato. Anzi.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>