© 2010 Jack

Update

Ho sempre creduto nel potere catartico della lettura/scrittura. Uno dei motivi per cui questo blog è stato aperto era appunto il desiderio di scrivere, di parlare, anche a costo di non esser letto né ascoltato da alcuno, giusto per il gusto di buttare fuori, dire le cose, non tenerle dentro; così ho intenzione di fare ora: intendo parlare, dire, raccontare, aggiornare.

Come vi sarete accorti è un po’ che non vado al cinema né vedo film in tv che possano essere chiamati tali e quindi recensiti, perciò vi annoierò un po’ con le mie vicende più o meno allegre.

Università: ho dato, per ora, due esami con esito positivo. Statistica Matematica 26 e Ricerca Operativa 24. E per ora va bene così, il 14/07 riprovo Ottimizzazione Discreta alias Programmazione Matematica che mi è andato da 21 (che mi fa schifo visto che poteva essere almeno 29) e il 20 di sicuro provo Fisica Matematica. Rimane un punto di domanda sull’esame del 9 luglio (Calcolo delle Probabilità) che sto ancora finendo di preparare. A seconda di come sarò messo ora del 9 deciderò se tentare la sorte o meno.

Forma fisica: durante quest’anno a PD ho messo su qualcosa come 8 kg e mi sono spostato dal mio peso forma di 60 a 68-69 kg! Orrore! Bene, è iniziata la marcia a tappe forzate verso la guarigione, verso l’addio alla zavorra che mi si è formata sul davanti. È circa dall’inizio di maggio che saltuariamente vado a correre, saltuariamente vado con i roller e da qualche giorno ho iniziato pure la piscina.. ma la vera manna dal cielo è il lavoro che mi fa saltare i pasti e mi fa bruciare calorie. Ebbene, signore e signori, stamattina mi sono pesato e… rullo di tamburi… sono arrivato a vedere i 63! Mitico, avanti così in questa direzione, prego, capitàno!

Varie ed eventuali: Le sere dopo il lavoro torno a casa in bicicletta (anche questo rientra nel capitolo forma fisica) e con l’iPod nelle orecchie (grazie a qualcuna per la colonna sonora che mi accompagna da qualche tempo) ho un sacco di tempo – dovuto principalmente al fatto che sono lento, fuori forma ecc ecc – per pensare e riflettere su quello che mi accade, su quello che mi dicono e su quello che dico io. E così sono arrivato alla conclusione che la frase “L’informazione è potere” è vera in assoluto e applicabile in qualsiasi campo. In economia si parla di mercati perfetti (inesistenti, per altro, trattandosi solo di modelli) per ovviare al problema che nella realtà, chi ha più informazioni, occupa una posizione dominante su chi ne ha di meno; si parla del nano e delle sue televisioni che sono ciò che determina la sua vittoria alle elezioni; e poi penso al piccolo, penso alle mie esperienze quotidiane e a come l’informazione determini, inequivocabilmente, una posizione di vantaggio a prescindere dal tipo di informazione di cui si tratta. Penso alle persone che detengono questo tipo di potere e a come lo esercitano: ci sono quelli che ne traggono vantaggio e quelli che diffondono il “potere” facendo si che questo, di fatto, si annulli e non sia più una garanzia di vittoria. I primi sono i deboli; la vera forza, la bravura e il valore di un individuo si vede nel momento in cui esso lotta alla pari con i suoi simili, avendo entrambi a disposizione lo stesso numero di munizioni, altrimenti il gioco non è equilibrato.

Mi sono stufato di scrivere.. intanto pubblico, poi, in caso, aggiorno.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>