© 2008 Jack Tè

Ciò che lega

È incredibile come, a distanza di breve tempo, si sia ripetuta una scena simile, è incredibile come mi sia sembrato di essere vittima di un déjà vu. Elemento comune e scatenante degli episodi è una tazza di tè bevuta insieme ad un amico. E stanotte che non riuscivo a dormire a causa del mal di gola mi sono fatto i peggiori viaggi della storia: e se prendessimo la tazza di tè come simbolo dell’amicizia? Cosa c’è di più bello e intimo che bere una tazza di tè (lascio al lettore disquisire sui gusti migliori per ogni occasione o momento della giornata) con un amico parlando di qualsiasi cosa? E poi, come insegna un grande saggio, il tempo per un tè con un amico lo si trova sempre! Quindi viene naturale definire un isomorfismo canonico tra le tazze di tè (e quindi i momenti passati insieme) e gli amici non trovate? [Mi scusino i non matematici per questa ultima frase, ma dopo aver fatto un esame di Algebra2 penso che possiate anche perdonarla]
Sono certo che molte cose al mondo andrebbero meglio se ci fossero più amici che si trovano insieme per bere tazze di tè e meno gente impegnata a pensare al proprio guadagno, molte volte a discapito degli altri. Ma questa è solo una mia idea… meglio berci su! [Una tazza di tè, of course!]

2 Comments

  1. Posted 13 novembre 2008 at 19:34 | #

    Sto tema spacca..

  2. Posted 13 novembre 2008 at 21:27 | #

    @bretek: si, anche perchè l’hai scelto tu! :D

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>